Analisi chimiche

ANALISI CHIMICHE

Accreditamento accredia

L’Antico Laboratori del Dott. Alfredo Antico opera in conformità alla Norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 sui “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prove e taratura” per l’esecuzione di prove di tipo chimico e microbiologico su matrici alimentari ed ambientali.

Essere conformi ai requisiti richiesti dalla ISO/IEC 17025:2005 significa possedere sia la competenza tecnica richiesta per effettuare le analisi, sia un sistema di gestione qualità indispensabile per garantire la correttezza del dato analitico e la riferibilità delle misure.

Il laboratorio opera e organizza le proprie attività all’interno di un sistema di gestione per la qualita’ che ha messo in atto secondo la norma internazionale UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 e che ha definito all’interno del Manuale della Qualità.

Il centro ha formalmente ottenuto nel 2009, dall’Ente di Accreditamento ACCREDIA, il riconoscimento formale della propria idoneità ad effettuare specifiche prove o determinati tipi di prova in conformità alla Norma ISO 17025:2005, acquisendo numero di Accreditamento 0890.

L’accreditamento è regolato da un’apposita convenzione con ACCREDIA e non implica, tuttavia, che ACCREDIA accetti la responsabilità per la qualità dei prodotti o per qualunque interpretazione che ne possa derivare, o che ACCREDIA dia una qualsiasi approvazione ad un prodotto.

Il dettaglio delle prestazioni offerte, oggetto di accreditamento è disponibile digitando su “Prove accreditate” o sul sito: www.accredia.it, scrivendo il nome del laboratorio o il numero di accreditamento.

SIGNIFICATO DELL’ACCREDITAMENTO
 
L’accreditamento consiste nel riconoscimento formale della idoneità di un Laboratorio ad effettuare specifiche prove o determinati tipi di prova.

Tale riconoscimento può essere rilasciato solo da Organismi operanti in conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17011.

ACCREDIA, ad oggi, rappresenta l’Ente unico di Accreditamento in grado di rilasciare tele riconoscimento, a seguito della verifica periodica della competenza tecnica del Laboratorio, relativamente alle prove accreditate e del suo Sistema Qualità in conformità alle prescrizioni delle Norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 “ Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prove e taratura”.

ACCREDIA, riconosciuta dallo Stato il 22 dicembre 2009, nasce dalla fusione di SINAL e SINCERT come associazione senza scopo di lucro, legalmente riconosciuta con Decreto del Ministero dell’Industria del Commercio e dell’Artigianato il 09/09/1991.

Con ACCREDIA l’Italia si è adeguata al regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 765, del 9 luglio 2008, che dal 1 gennaio 2010 e’ applicato per l’accreditamento e la vigilanza del mercato in tutti i Paesi UE.

L’importanza e l’utilità dell’accreditamento dei Laboratori diviene sempre più evidente non solo per lo sviluppo delle motivazioni già presenti sul mercato o per l’emergere di nuove esigenza, ma anche per la crescita culturale nel settore della qualità.

In Europa ormai la libera circolazione dei prodotti da un paese all’altro è sempre più condizionata dall’esistenza di rapporti di prova emessi da Laboratori accreditati, che consentono di evitare la ripetizione delle prove nei vari paesi di esportazione: questo approccio è stato ulteriormente rafforzato in seguito allo stabilirsi di accordi di mutuo riconoscimento tra vari organismi.

L’organismo di Accreditamento,essendo indipendente e rappresentativo di tutte le parti interessate, garantisce gli utenti, attraverso verifiche tecniche periodiche, sulla competenza ed imparzialità dei laboratori nell’effettuazioni delle prove accreditate.

In Italia tale funzione è assolta da ACCREDIA, la quale operando secondo la norma ISO/IEC 17011, verifica e sorveglia nel tempo la conformità dei Laboratori di prova rispetto alla norma UNI ECI EN ISO/IEC 17025:2005. ACCREDIA ha stipulato, in ambito EA (European cooperation for Accreditation), un accordo multilaterale di mutuo riconoscimento con gli organismi nazionali di accreditamento di numerosi paesi extraeuropei. Essere conformi ai requisiti richiesti dalla ISO/IEC 17025:2005 significa possedere sia la competenza tecnica richiesta per effettuare le analisi sia un sistema di gestione qualità, indispensabile per garantire la correttezza del dato analitico e la riferibilità delle misure.

L’Accreditamento non comporta una diminuzione delle responsabilità derivanti dai contratti stipulati tra il Laboratorio ed i suoi cliente , benché sia un indice di competenza tecnica e gestionale del Laboratorio di prova, non costituisce una garanzia rilasciata da Accredia sulle singole prestazioni del Laboratorio ne’ implica una approvazione di Accredia sui prodotti provati.”

L’accreditamento è riconosciuto al Laboratorio in relazione alle sole prove descritte nell’elenco allegato al Certificato di Accreditamento rilasciato da ACCREDIA al Laboratorio. La garanzia di imparzialità e competenza tecnica derivante dall’accreditamento Accredia è pertanto valida esclusivamente per i servizi di analisi de prova per i quali il laboratorio e’ accreditato. Accredia in particolare accerta e vigila sui requisiti tecnici ed organizzativi dei laboratori di prova in modo che siano garantiti i riferimenti metrologici, l’affidabilità e la ripetibilità delle procedure impiegate, l’uso di strumentazioni adeguate, la competenza del personale, l’imparzialità del personale addetto alle prove e del giudizio tecnico emesso dal laboratorio, secondo quanto previsto dalla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 e dalle prescrizioni ACCREDIA. Secondo questi requisiti il Laboratorio deve possedere una Direzione e personale addetto di adeguata esperienza e competenza: utilizzare apparecchiature, impianti ed ambienti idonei per la effettuazione delle prove previste: adottare metodi e procedure di prova adeguati.

L’accreditamento garantisce che i Rapporti di Prova che riportano il marchio ACCREDIA vengano rilasciati nel rispetto dei più stringenti requisiti internazionali in materia di valutazione della conformità, e dietro una costante e rigorosa azione di sorveglianza sul comportamento degli operatori responsabili.

I risultati delle prove si riferiscono unicamente ai campioni esaminati ed il Rapporto di Prova non ha validità di approvazione e/o di certificazione del campione esaminato.

L’Accreditamento secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 rappresenta il requisito indispensabile per consentire ad un laboratorio di effettuare prove in autocontrollo, in accordo a quanto previsto dal Reg.Ce 852/2004.
ELENCO PROVE E METODI ACQUA
ELENCO PROVE E METODI ALIMENTI
ELENCO PROVE E METODI NO ALIMENTI Elenco prove accreditate ACCREDIA
Share by: